Ladispoli e i luoghi del cinema. Un viaggio immaginario tra il 1937 e il 2020

25.00

Autore: Crescenzo Paliotta
Collana: Spazi e Scenari
Cultura Memoria e Spettacolo

Questo libro viene da lontano: è frutto di una passione che ha contagiato intere generazioni.

Questo libro viene da una mole immensa di lavoro…

Confluiscono qui ricerche… dichiarazioni di cineasti…interviste…documenti d’archivio…storie familiari non dette o semi dimenticate…

Paliotta in realtà non soltanto racconta i luoghi, ma anche le persone; gli attori, i registi famosi che li utilizzano, certo, ma anche la gente comune che ci vive… racconta i tempi, le epoche, le trasformazioni…

(dalla prefazione di Flaminio Di Biagi)

Description

Formato: Cartaceo
Pagine: 320 colore – illustrato
Lingua: Italiano
ISBN: 978-8894453492
Rilasciato: 10 luglio 2020
Editore: AltrEdizioni Casa Editrice

Questo libro è un viaggio immaginario nei luoghi del cinema di Ladispoli che inizia alla fine degli anni ’30 con Roberto Rossellini e le sue favole raccontate a Marcellina sulla spiaggia davanti al Castello di Palo. E continua con Vittorio De Sica (Umberto D.), Alessandro Blasetti (Altri Tempi), Mario Soldati (Il Corsaro nero), Antonio Pietrangeli (Il sole negli occhi), Pietro Germi (L’uomo di paglia), Mario Monicelli (La Grande Guerra), Dino Risi (Il sorpasso), John Huston (La Bibbia), Carlo Verdone (Un sacco bello), concludendosi dove era iniziato, sulla spiaggia del Castello con Matteo Garrone e il suo Pinocchio.

Crescenzo Paliotta torna a parlare della sua città viaggiando in quel ‘luogo comune’ che attraverso la Storia ha fatto da scenario ad alcuni dei più famosi film del cinema.